Adunata Vicenza 2024: Una grande festa sotto il segno della pace

Il sito dell'adunata di Vicenza 2024

Consiglio sezionale del 15 aprile 2020

Ai Capigruppo

e p.c.    ai Consiglieri Sezionali

Como, 18 aprile 2020

Cari Consiglieri, cari Capigruppo e cari Alpini, nonostante la tristezza per le tante brutte notizie, a partire da quelle dei nostri Alpini andati avanti, credo di potervi dare qualche buona informazione, che aiuterà a dare uno spiraglio di luce e a tener vivo il nostro ottimismo.

Sono veramente tante le iniziative che stanno impegnando quasi tutti i Gruppi, a beneficio delle comunità locali. Bravissimi anche i nostri Volontari di Protezione Civile sempre pronti a rispondere affermativamente alle richieste di collaborazione.

 Generosi gli Alpini e i tanti nostri Amici, che continuano ad inviarci offerte per sostenere l’Ospedale Sant’Anna e, a questo proposito, vi do una bella notizia. Ad oggi abbiamo versato la somma di ben 135.000 Euro e, con una parte di essa, l’Ospedale acquisterà due auto mediche, necessarie per gli interventi urgenti e attrezzate per il trasporto di organi. Si tratta quindi di qualcosa destinato a durare nel tempo e abbiamo già comunicato all’Ospedale che desideriamo far apporre sulle fiancare dei mezzi il logo A.N.A. e quello del nostro Centenario.

Sono numerosi anche gli atti di generosità  da parte di Gruppi che hanno indirizzato somme di denaro ad altre realtà ospedaliere, alla Croce Rossa Italiana, ecc.

Infine stiamo cercando di sostenere il Banco di Solidarietà, che si occupa di fornire beni alimentari alle tante persone in grande difficoltà per mancanza di denaro. Abbiamo deciso di donare all’associazione il denaro che non spenderemo per le diverse attività celebrative sospese. Ci sono già alcuni Gruppi che hanno deciso di fare altrettanto, inviando alla Sezione bonifici con la causale ‘Sostegno Banco di Solidarietà’.

 Insomma, nonostante tutto continuiamo ad essere in marcia e lo facciamo con lo spirito giusto, quello di ricordare i morti, aiutando i vivi.

 Un abbraccio a tutti

Il Presidente Enrico  Gaffuri