Adunata Rimini 2020: “Pronti per altri 100 anni

Una decisione sofferta ma necessaria

Sabato 4 maggio gli Alpini del Gruppo di Albate sono intervenuti nel territorio della Valbasca di Albate che fa parte integrante del Parco della Spina Verde. Oltre ai normali lavori di taglio erba lungo la strada, di rimozione di rami caduti e di pulizia delle canalette di scolo dell’acqua, hanno provveduto a rimuovere tutti gli attrezzi del Percorso Salute a seguito di una decisone - sofferta ma irrevocabile - del Consiglio Direttivo del Gruppo. La motivazione principale risiedeva nel decadimento qualitativo degli attrezzi che, dopo 13 anni dalla inaugurazione dell’ottobre 2006, fatti oggetto di tutti gli eventi atmosferici succedutisi, non garantivano più la totale sicurezza ai fruitori, nonostante gli innumerevoli interventi di manutenzione che gli Alpini hanno effettuato più e più volte nel corso degli anni. La situazione precedente alla avvenuta rimozione era tale da mettere a rischio l’operatività della polizza assicurativa che il Gruppo Alpini aveva stipulato sin dal momento dell’inaugurazione, facendo aumentare a dismisura il rischio di assumere in proprio i costi derivanti da eventuali infortuni.
Adesso gli Alpini di Albate aspettano che le promesse di aiuti finanziari - fatte a suo tempo da parte di comuni o enti per il rifacimento del Percorso Salute, diventino realtà. In caso contrario sarà negata la possibilità di ripristinare l’opera che darebbe valore aggiunto al già bellissimo territorio ricco di verde, di natura e di silenzio, situato a poca distanza del centro abitato e frequentato intensamente in ogni periodo dell’anno da tutti coloro desiderano allontanarsi, anche solo per qualche momento, dai ritmi forsennati della vita del nostro tempo.