“Da Caporetto al Piave per servire l’Italia ora come allora”.

Abbondini d’Oro per l’ anno 2018

In occasione della recente attribuzione degli Abbondini d’Oro per l’ anno 2018, Onorificenze attribuite quest’anno a Padre Giovanni Bonacina, Luigino Nessi e ABIO Como Onlus – Associazione per il Bambino in Ospedale, abbiamo voluto inviare una lettera al nostro concittadino Luigino Nessi che ha ricevuto questo significativa riconoscenza . Questa la motivazioni: «per aver servito, in oltre cinquant’anni di impegno generoso e infaticabile, le persone più fragili della nostra comunità e avere affiancato al volontariato nel campo sociale l’impegno nella promozione dello sport per i più giovani e nelle assemblee municipali (classe IV – Benemeriti delle attività solidaristiche e filantropiche)».

Ecco la lettera da noi inviata.

Stim.mo 
Nessi Luigi
Via S. Antonino n. 12/A
22100 Como

Como – Albate, 10 Ottobre 2018

Oggetto: Onorificenza

“L’Abbondino premia quei cittadini che in qualsiasi modo abbiano giovato a Como, sia rendendone più alto il prestigio attraverso il loro impegno e talento, sia mettendosi a servizio delle istituzioni con dedizione e senza ritorno personale”.

Caro Luigino, nell’apprendere che il Comune di Como ha inserito anche la tua persona nell’elenco dei meritevoli della massima onorificenza comasca Abbondino d’Oro 2018, tutti gli Alpini del Gruppo di Albate plaudono a questa decisione che, come recita la motivazione […] premia quei cittadini che in qualsiasi modo abbiano giovato a Como […] con dedizione e senza ritorno personale”.
Como ti riconosce merito per tutto il bene che hai fatto nelle molte realtà sociali che hanno beneficiato del tuo impegno. E noi ci uniamo a questo ringraziamento corale riprendendo le stesse parole che abbiamo scritto qualche mese fa per il saluto all’indimenticato don Antonio perché entrambi voi, anche se non sempre guidati da uguali motivazioni, avete camminato “insieme” per molti anni alla ricerca del bene comune “…un bene che non si può quantificare perché straordinario nella qualità e sterminato nella quantità, compiuto gratuitamente con tanto cuore, con tanta umiltà e con l’assoluta convinzione che solo diffondendo il bene con l’esempio e con le opere, si migliora la vita della società in cui viviamo; Albate e gli albatesi, Como e i comaschi, non troveranno mai parole adatte per onorare i meriti della tua vita; tutta vissuta per aiutare indistintamente e disinteressatamente chi ha avuto bisogno…”.
Accetta il nostro sincero grazie unito al saluto più cordiale.
Gli Alpini del Gruppo di Albate