Adunata Milano 2019: 100 anni di coraggioso impegno

Riqualificazione della Valbasca: il progetto esecutivo

Riqualificazione della Valbasca-Il progetto

 

Il Gruppo Alpini Albate in collaborazione con il Geom. Gatti Giampiero, nostro socio, ha presentato un progetto di recupero e riqualificazione del sentiero che scorre a fianco del torrente Segrada in località Valbasca.
Il progetto presentato al Parco Spina Verde, prevede un percorso ginnico, sportivo con zone attrezzate a giochi anche per bambini piu piccoli.

RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE AREA "VALBASCA" 1. PREMESSA L'obbiettivo del progetto è quello di riqualificare, con l'aggiunta di nuove funzioni didattiche e ricreative, una zona verde di contorno al Quartiere di cui è sempre stata una affascinante appendice. L'importanza paesistica e ambientale della zona percorsa dalla Roggia Segrada è confermata anche dalla previsione del Parco Spina Verde che l'ha inserita nel comparto est del suo territorio. Un tempo, almeno sino all'inizio del XX Secolo, la strada in terra battuta che percorre l'intera valle sino al territorio del Comune di Lipomo era relativamente frequentata ed usata, anche in considerazione del fatto che poteva mettere in comunicazione la Provinciale Canturina con quella per Lecco, evitando di percorrere la salita della Madruzza, con notevole risparmio di tempo. Ancora si può notare sul ciglio della strada, a poche centinaia di metri dalle case di Albate, un modesto cippo che ricorda un incidente mortale occorso, nel 1906, al conducente di un calesse che percorreva la strada della Valbasca

2. PROGETTO La proposta di intervento coinvolge due importanti Comuni del nostro territorio, Como - Lipomo, per entrambi l'oasi della Valbasca rappresenta un importante funzione di polmone verde, a fruizione ricreativa e naturalistica per la popolazione dei Quartieri. Emerge quindi la necessità di creare dei richiami per gli abitanti delle aree circostanti affinchè gli stessi possano integrarsi nella realtà del Parco e vivere in questo ambito di natura incontaminata tutte le opportunità che la zona ci concede L'idea del Percorso Salute, percorso che per il suo terreno pianeggiante, l'ambiente ricco di alberatura, rispetta tutte le normative e ben si adatta all'utilizzo da parte di persone di ogni età, facendo rivivere ciò che un tempo era considerato questo collegamento.

3. TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI Gli interventi previsti dal Progetto sono da considerarsi di tipo naturalistico, nel pieno rispetto delle normative previste nelle zone di particolare interesse ambientale e paesistico. -

PERCORSO SALUTE Installazione di nr. 18 postazioni con attrezzi ginnici, posizionati su piazzuole adeguatamente predisposte, con relativa cartellonistica esplicativa, (lunghezza prevista km. 1 ca.) Detto percorso è integrato con anello di preparazione atletica composto da Nr. 7 postazioni per esercizi ginnici a corpo libero. Si prevede inoltre la posa su tutto il percorso di adeguato numero di cestini portarifiuti.

-ROGGIA SEGRADA Nel tratto in prossimità del ponte località casa di Gino è prevista la formazione di nuovi argini mediante posa di scogliera naturale costituita da trovanti.

-PARCHEGGIO E PUNTO INFORMAZIONI In località Albate si prevede l'acquisizione di una piccola area di ca. 500 mq , per creare un'area di parcheggio al servizio dei fruitori del percorso e l'installazione di una baita attrezzata per divulgare cartografie e materiale informativo del Parco.

-AREA RICREATIVA BIMBI All'inizio del percorso si prevede la formazione di una piccola area attrezzata con giochi lignei per bambini

-BARRIERE ANTI-INTRUSIONE Si prevede il presidio degli ingressi dai due Comuni, mediante posa di barriera semovibile viabile per evitare il passaggio di autoveicoli e motocicli non autorizzati

4. CONCLUSIONI II Progetto, inserito in una vasta area del Parco Spina Verde, prevede ed auspica il coinvolgimento dell'Ente Parco con la possibilità di realizzare un percorso salute al servizio dei due Comuni. Si ritiene che l'intervento proposto abbia le caratteristiche di valorizzare il territorio facendo confluire al meglio, tradizione e rinnovamento, acquisizione del passato e progettazione del nuovo con scelte che potranno essere realizzate a lotti e con limitati investimenti economici.