“Da Caporetto al Piave per servire l’Italia ora come allora”.

Giorno del Ricordo 2018

Celebrata il 10 febbraio 2018, la “Giornata del Ricordo”, organizzata dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia - Comitato di Como, giornata che vuole ricordare tutti i Martiri delle Foibe e degli Esuli Istriani, Giuliani e Dalmati .
Alla cerimonia, organizzata dal Comune di Como con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia - Comitato di Como, hanno dato il loro patrocinio la Regione Lombardia, la Provincia di Como e il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca. Presenti il Prefetto Dott. Sergio Corda, il Sindaco di Como dott. Landriscina e un rappresentante della amministrazione provinciale. Moltissime le Associazioni d’arma presenti con le loro insegne e in particolare il labaro dell’Associazione Combattenti e Reduci provinciale.
Erano presenti anche le tre classi dell’Istituto comprensivo di Albate accompagnati dalla direttrice Dott.ssa Valeria Cornelio e dall’insegnante Dott.ssa Eleonora Galli e una classe dell’Istituto Pessina di Como. La cerimonia, iniziata con l’Alzabandiera, è proseguita con l’Onore a tutti i Martiri delle Foibe. Successivamente tre alunni della Scuola G.Marconi , hanno consegnato il Tricolore, donato dall’Associazione Venezia. Giulia, Dalmazia, all’alpino Angelo Navoni: Tricolore che varrà issato presso la Piazza del Tricolore in occasione del 2 Giugno. La Corona, in Onore dei Caduti, era accompagnata dalle Autorità e dalle Sig. re Chiavelli Elena e Manuela, nipoti del Maresciallo di P.S. Aurelio Chiavelli fucilato a Grobnico nel maggio del 1945, già collaboratore del Questore Palatucci ucciso a Dacau dopo aver salvato tanti ebrei dallo sterminio. Il  Parroco di Albate, Don Antonio Fraquelli, , ha impartito poi benedizione alla targa che ricorda gli Infoibati, Trucidati e dispersi, civili e militari che ancor oggi non hanno un segno cristiano sulle loro tombe. Il canto del “Và Pensiero” tratto da Nabucco di Giuseppe Verdi ha chiuso questa prima parte delle celebrazioni. Con questo canto, da oltre cento anni, gli Esuli Dalmati e successivamente quelli Giuliani intendono “piangere” la loro Patria perduta similmente agli Ebrei in esilio a Babilonia. E’ l’inno cantato dalle Comunità degli Istriani, Fiumani e Dalmati esuli in Patria e quelle ancora in Slovenia e Croazia o dispersi in tanti parti del mondo. Successivamente alle ore 11.00 presso la biblioteca di Como l’altro momento istituzionale con i saluti delle Autorità e consegna onorificenze. Da parte del Gruppo alpini di Albate il ringraziamento al Presidente Perini per il dono del Tricolore e per il Suo grande impegno nel tenere vivo questo Ricordo.

Vedi le foto su Alpinicomo

Tutta la popolazione è invitata a partecipare. Esponiamo il Tricolore alle nostre case.